Intervista a Lorenzo Fortunato

Lorenzo Fortunato è stato intervistato da … rispetto alla sua decennale attività. Di seguito il trascritto.

“Signor Fortunato, da quanto tempo fa il mestiere dell’artigiano?”

Ero molto giovane: avevo 14 anni. Ero un ragazzo di bottega. Subito dopo aver finito le medie sono andato a lavorare e sono diventato un apprendista.

“Era figlio d’arte oppure il legno era una sua passione innata?”

Mio padre faceva tutt’altro mestiere. Era una passione che avevo dentro e che poi ho sviluppato.

“Com’è nata questa passione?”

È un amore più che una passione, l’avevo dentro e l’ho coltivato giorno per giorno. – Mostrando un manufatto – Questo è uno dei miei primi lavori, eseguito con la tecnica del traforo. E l’ho realizzato io, interamente a mano.

“Condividerebbe con noi il suo percorso professionale?”

Sono stato un dipendente dal 1969 al 1978, presso un’azienda locale. Dopo questa lunga esperienza ho capito di essere pronto per aprire una bottega tutta mia…e così ho fatto.

“All’inizio quanti dipendenti aveva?”

All’inizio ero solo. Avevo un piccolo laboratorio, anzi, per la precisione era una stalla. Piano piano, con il mio duro lavoro ho cominciato a crescere fino ad avere un’azienda che porta il mio nome, con diversi operai e importanti progetti e collaborazioni.

—FINE—

Iscriviti alla newsletter!

* Cliccando su “iscriviti ora” dai il consenso a Fortunato SRL di inviarti comunicazioni e/o email di marketing dei propri prodotti. Niente spam. Visualizza la Privacy Policy.